Qual è il mare più bello della Puglia?

marzo 29, 2017Vacanze al Mare Standard

Come avrai capito, il mare è una delle mie passioni più grandi. Amo visitare luoghi dove posso godere di un mare cristallino e paesaggi indimenticabili, per questo la scorsa estate ho approfittato di un paio di settimane di relax e mi sono concessa un piccolo tour della Puglia, da Nord a Sud.

Ti starai chiedendo: hai visitato la tua terra? Beh, la Puglia è una regione molto estesa, e molti pugliesi non conoscono tutte le stupende località che hanno a pochi km da casa propria.

E poi… da quale regione iniziare questo tour dei mari più belli dell’Italia se non dalla propria?

La “mia” Puglia è la regione dell’Italia Meridionale che si trova più a Est ed è considerata una tra le più belle e ricche di storia (non sono di parte, giuro!).

Attraversandola potrai scorgere una varietà di paesaggi davvero impressionante: dal mare cristallino ai paesaggi collinari, passando per i vialetti circondati dai caratteristici trulli pugliesi. Anche la cucina merita un posto nel mio cuore: dal sapore unico delle orecchiette a quello del pesce fresco appena pescato, senza dimenticare la varietà di dolci tipici ai quali non ho saputo proprio resistere.

La Puglia, ogni anno, ospita turisti provenienti da tutto il mondo che rimangono affascinati da questa regione circondata dal suo meraviglioso mare cristallino.

Trulli Alberobello

Il mare del resto è l’elemento essenziale della Puglia (e ovviamente anche del mio viaggio): il mio viaggio è iniziato con la scoperta del Gargano, che con le sue coste alte e rocciose è caratterizzato da splendide calette dal mare turchese. Qui ho potuto partecipare a diverse escursioni guidate in barca, una delle cose che amo di più quando sono in vacanza in posti di mare. Durante queste escursioni guidate, il comandante ci ha fatto scendere dalla barca diverse volte per nuotare in questo mare limpido o per fare il bagno sotto le grotte, dove l’acqua diventa quasi fosforescente. Tra le spiagge che mi sono più rimaste impresse ci sono quella di Cala della Sanguinara, la Baia delle Zagare e la spiaggia di Mattinatella.

Parte del mio soggiorno si è poi soffermato nella mia terra di origine, una delle località più amate e visitate negli ultimi anni: il Salento. Se parliamo di Salento “allargato” ci riferiamo alla provincia di Lecce, gran parte di Brindisi e parte di Taranto. Il paesaggio della penisola salentina presenta moltissimi elementi caratteristici di questa regione: nelle campagne e nei terreni che troverai lungo molte strade che collegano i paesini, potrai ammirare muretti a secco e costruzioni di pietra tipiche pugliesi, le pajare (simili ai trulli di Alberobello), gustare piatti tipici del Salento, visitare i centri storici delle località più importanti con i loro meravigliosi reperti e monumenti ricchi di storia e cultura, e ovviamente nuotare in acque limpide e cristalline, circondati solamente da roccia e natura incontaminata.

Faraglioni Salento

In questa terra dove finisce la nostra penisola, potrai vedere paesaggi mozzafiato che non dimenticherai mai, mangiare cibo sano e genuino e rilassarti in spiagge e calette da sogno, vivendo un’atmosfera e un “calore” che pochi luoghi riescono ad offrirti. Il Salento è la meta ideale per chi viaggia alla ricerca di divertimento e del relax allo stesso tempo: un’accoppiata davvero vincente quando si tratta di vacanze estive.

Se hai un po’ di tempo da dedicare a questo viaggio, quello che ti consiglio è un tour che può partire da Lecce e arrivare, lungo la costa adriatica fino a Santa Maria di Leuca, risalendo poi dalla costa jonica verso Gallipoli fino alla città di Taranto.

Se dovessi elencare tutte le località da visitare non finirei mai, e ci sarà modo di farlo nei prossimi post, ma posso consigliarti alcune delle più suggestive, tra cui senza dubbio, Torre dell’Orso e “Le due sorelle”. La leggenda narra di due donne che, ammaliate dalla bellezza di questo luogo, abbiano deciso di gettarsi in mare e gli dei per compassione abbiano deciso di trasformarle in due faraglioni, che ancora oggi sono il simbolo di questo tratto di mare.

Un’altra località d’impatto è Torre Sant’Andrea, situata all’interno del comune di Melendugno. Anche qui la leggenda narra di come due giovani amanti morirono per via dell’alta marea proprio all’interno di una delle grotte presenti nel luogo, che oggi prende il nome di “Grotta degli innamorati”… capire se porta fortuna o sfortuna dipende da te! J

Sulla costa Ionica, un luogo che vale la pena visitare è Porto Selvaggio, una caletta nascosta e molto suggestiva, con un paesaggio mozzafiato, dove ci si può tuffare da piccole alture a picco sul mare.

Torre dell’Orso

 

Veniamo ora alla mia spiaggia preferita, forse perché legata alla mia infanzia: Marina di Pescoluse, con una delle sue spiagge più conosciute, le “Maldive del Salento”… e come darmi torto?! L’acqua è trasparente e cristallina, la sabbia è bianca e finissima e i fondali sono bassi e perfettamente visibili. Un vero e proprio angolo di paradiso, circondato da natura e relax a 360 gradi.

Altre spiagge che meritano di essere visitate nel Salento sono Punta Prosciutto, Punta della Suina, Porto Cesareo e moltissime altre ancora.

Insomma, sarà anche casa mia e sarò di parte.. ma la Puglia è un vero e proprio paradiso terrestre che vale la pena visitare almeno una volta nella vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *