Torre di Cerrano a Pineto

Il mare più bello in Abruzzo?

giugno 7, 2017Vacanze al Mare Standard

Quando parliamo di mare in Italia, spesso tendiamo ad attribuirlo al Salento, alla Costiera Amalfitana e alle isole della Sicilia e della Sardegna. Questo non è del tutto sbagliato in quanto il mare lì è davvero da sogno, ma è bene conoscere anche altri tratti meravigliosi della costa del nostro amato stivale.
Per questo motivo, ho deciso di concedermi qualche giorno di assoluto relax e divertimento nella regione dell’Abruzzo.

L’Abruzzo è una regione divenuta famosa specialmente per le sue montagne e il Parco Nazionale del Gran Sasso. In costante aumento però, sono le persone che decidono di considerare l’Abruzzo una meta balneare a tutti gli effetti.

Conchiglia

Il mio viaggio in Abruzzo si è svolto in macchina, il mezzo ideale per spostarsi in vari posti in modo autonomo e sereno. La mia prima meta è stata la Spiaggia di Pineto: una distesa di sabbia lunga circa 10 km, molto ambita dai turisti e dagli abitanti della regione. Questa spiaggia è caratterizzata da sabbia dorata, mare cristallino e la natura che è spesso protagonista dei migliori paesaggi della regione dell’Abruzzo. Non mi sono di certo lasciata scappare la foto ricordo con lo sfondo della Torre di Cerrano. Nell’ immensa distesa della spiaggia di Pieno, ogni stabilimento è attrezzato molto bene e fornito di servizio bar e ristorazione.

Un’altra spiaggia dove sono stata e che mi ha lasciata davvero senza parole è stata quella di Punta del Cavalluccio (o la spiaggia del Cavalluccio): il mare raggiunge diverse sfumature di blu e turchese, il tutto circondato da una scogliera che fa da cornice al meraviglioso paesaggio naturale e da un faraglione chiamato “lo scoglione”, situato proprio di fronte alla spiaggia. Qui ho gustato per pranzo dell’ottimo pesce fresco appena pescato, in un ristorante rustico con vista sul mare.

Nel comune di Fossacesia, situato in provincia di Chieti, offre spiagge e paesaggi naturali davvero imperdibili. Qui ho avuto la fortuna di recarmi nella spiaggia d’Argento, chiamata così sia per il colore della sua sabbia che per quello dei fondali che sono molto bassi e sabbiosi. In questa spiaggia ho trascorso ore davvero formidabili: la tranquillità e la pace sono il punto di forza della spiaggia d’Argento, così ho potuto rilassarmi un po’ prima di procedere con il mio tour alla scoperta del mare dell’Abruzzo.

La mia meta successiva è stata una vera e propria scoperta: la Spiaggia di Punta Penna. Questa spiaggia fa parte del comune di Vasto ed è totalmente selvaggia e tranquilla, lontano dal caos delle grandi città. La spiaggia è molto vasta ed offre scenari paesaggistici davvero incredibili grazie alla presenza di una sabbia dorata, di un mare trasparente e di alcune piccole dune che oggi sono diventate l’habitat naturale di alcune specie di animali tra cui il fratino, il gabbianello e il mitico gabbiano reale. Grazie alle sue acque così pulite e cristalline, è possibile avvistare proprio in questo tratto di costa, esemplari di tartarughe marine (anche se io purtroppo non sono stata così fortunata durante il mio viaggio).

Una trabocco nella località balneare di Punta Aderci, vicino a Vasto

Una trabocco nella località balneare di Punta Aderci, vicino a Vasto – foto di Ra Boe ( CC BY-SA 3.0 de)

L’accessibilità per questa spiaggia non è delle più “comode”, ma lo scenario e la tranquillità che regna in questo luogo ripaga da qualsiasi sforzo fisico: bisogna seguire il percorso pedonale per arrivare poi alla scalinata in legno che conduce direttamente alla spiaggia.
Il mio viaggio si è concluso nella spiaggia di Vasto Marina, una delle più frequentate e ambite dai turisti provenienti da tutto il mondo. Una spiaggia molto grande e ben attrezzata, ideale sia per i giovani che per le famiglie e caratterizzata da sabbia finissima dorata e mare dalle acque turchesi. In questa località si concentra gran parte della vita notturna della regione, non a caso ho deciso di trascorrere la mia ultima sera proprio in questa zona.

Il mio viaggio in Abruzzo si è concluso, ho visitato posti che non credevo fossero possibili in questa regione, conosciuto persone e abitanti davvero cordiali e disponibili, mangiato del cibo sano e genuino e respirato un’aria davvero pulita e rilassante. Sono sicura che, appena possibile, tornerò in questi magici posti della nostra tanto amata Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *