Il mare di Torre dell’Orso in Salento

luglio 21, 2017Vacanze al Mare Standard

Caraibi: il sogno neanche tanto segreto di chiunque ami il mare e le spiagge meravigliose, bianche, finissime, estese…Ma crogiolarsi al sole sul bagnasciuga caraibico, purtroppo, non è un desiderio facile da esaudire, sia per la distanza oceanica che per i costi non proprio popolari. Noi, però, suggeriamo una soluzione che non solo non è un ripiego, ma è senz’altro una delle alternative più pittoresche, spettacolari e molto vicine, per caratteristiche naturalistiche, mare cristallino, sabbia impalpabile: stiamo parlando del Salento, delle sue spiagge e del blu delle sue acque, tanto trasparenti quanto godibili per litorale e dolcezza digradante a riva.

Il territorio è vasto e tutto bellissimo ma, quest’oggi, ci soffermeremo sul Salento di Torre dell’Orso, una delle località più conosciute della zona, dove le spiagge sono un vero e proprio parco divertimenti marittimo naturale, in cui le dune di sabbia si alternano agli scogli, con la profondità del mare, e i suoi colori, che mutano da pochi centimetri fino a qualche metro.

Torre dell’Orso è posizionata nella parte del basso Adriatico, vale a dire sul versante est del Salento, proprio nel punto più stretto che separa il nostro Paese dall’Albania. Non lontano da Lecce, dalla quale dista soltanto pochi km, ed è pertanto facilmente raggiungibile anche in autostrada. Popolata nei mesi invernali soltanto da alcune centinaia di abitanti, si trasforma nei mesi estivi, raggiungendo un numero di villeggianti pari a diverse migliaia pur se, anche nei mesi di alta stagione, le spiagge non sono mai particolarmente affollate e chiassose.

Dal punto di vista dei gusti marini, a Torre dell’Orso c’è davvero l’imbarazzo della scelta, poiché le spiagge a disposizione sono tutte paradisiache, anzi, per tornare al discorso iniziale, “caraibiche”: proviamo a suggerirne qualcuna, a partire dalla prima sabbiosa del lungomare del paese, che va dalla parte nord fino ai faraglioni delle Due Sorelle, per una lunghezza di circa 1 km. Spiaggia comoda, frequentata più di altre, facile da raggiungere da ogni angolo del piccolo borgo marinaro.

Per chi avesse voglia di muoversi un po’ alla scoperta di quanto di bello c’è in queste zone, consigliamo a circa 4 km in direzione nord seguendo la strada costiera, il Comune di San Foca e, poco prima di arrivarvi, si potrà incontrare la bellissima spiaggia di sabbia, non particolarmente ampia ma deliziosa, preceduta da una costa rocciosa molto frastagliata, vero paradiso per gli amanti dello snorkeling.

Suggeriamo un posto insolito e ancora selvaggio, per chi avesse maggiore spirito di avventura, a sud di Torre dell’Orso, al termine del lungomare, dove si può trovare lo Scoglio Noglio, un’area non urbanizzata, ricca di verde, attraversando la quale si giunge sul versante opposto, dove ci sono piccole spiagge libere, di solito semi deserte, sicuramente di non facile accesso e, pertanto, non adatte ai bambini.

Ma se lo spirito di avventura non è proprio quello di Indiana Jones…, pur se alla ricerca di una spiaggia libera, ma anche facilmente accessibile, non dovete far altro che seguire la strada costiera verso nord per trovare non una, ma decine di spiagge libere, stupende e facili da raggiungere: da non perdere la Grotta della Poesia, una piscina naturale, un posto fantastico, dove il mare “emerge” dal terreno formando una baia di rara bellezza.

E ancora Faro di Torre S.Andrea di Missipezza, con spiagge e grotte incredibili, così come le altre grotte, di Pepe e del Canale, fino ad arrivare ai veri e proprio “Caraibi del Sud”, dove si trovano in sequenza la Grotta dello Mbruficu, di fronte lo Scoglio dello Mbrufico, e appena 40 metri più a sud la Spiaggia della Punticeddha con l’acqua più turchese del mondo…

A Torre dell’Orso sorge uno dei più attrezzati villaggi turistici del Salento, l’Araba Fenice Village in viale dei Saraceni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *